Giornalismo

Mediterraneo allargato

Schermata 2022-06-07 alle 10.17.55

A settembre 2021 l’Ufficio studi di Camera e Senato  e del Ministero Affari esteri in collaborazione con Ispi hanno redatto un report "Mediterraneo Allargato". Claudia Fusani su Tiscali News lo riassume per gettare una luce chiarificatrice sulla guerra in Ucraina, ma soprattutto per aiutare a comprendere le motivazioni di Mosca, le relazioni con il Medio Oriente e le motivazioni della crescente presenza russa nella scacchiere, le possibili minacce future per l'Europa e l'Italia.

Ho trovato particolarmente convincente una conclusione di Fusani sulla natura dello scontro Russia-Occidente, su cui molti nostri pacifisti dovrebbero riflettere:

Non è solo una questione di equilibri di potere. E’ “soprattutto una questione valoriale”. Merita qui riportare un ampio brano del report: “Mentre Stati Uniti e alleati transatlantici emergevano come portatori di valori liberali e democratici, non solo nella politica ma anche nella società, nel modo di concepire il dissenso politico, la libertà di stampa e di espressione, il rapporto stato-chiesa, nel modo di concepire la famiglia, le “cosiddette libertà sessuali” (come le ha definite lo stesso Putin in un video del marzo 2022); mentre questa “globalizzazione dei valori” prendeva piede, l’establishment russo con questi valori faticava e fatica sempre di più a ritrovarsi”. Fino a diventare inaccettabili “il supporto occidentale alle trasformazioni democratiche in corso in Ucraina e poi la discussione sull’ingresso dell’Ucraina nella Nato”.


04/12/2022

04/07/2022

03/28/2022

03/15/2022

03/04/2022

04/22/2015

04/17/2015

04/10/2015

11/09/2014

09/25/2014